La Responsabilità Civile Auto (conosciuta anche come RCA o RC auto) è l’unica copertura assicurativa obbligatoria prevista per legge: il codice della strada prescrive infatti che per i veicoli a motore senza guida di rotaie, compresi i filoveicoli e i rimorchi, circolanti o sostanti su strade pubbliche, venga sottoscritta una copertura assicurativa (la RC, appunto) atta a risarcire eventuali danni provocati a terzi o cose.

Il conducente non è coperto dalla RCA, mentre lo sono i passeggeri trasportati; inoltre l'assicurazione copre il veicolo anche se in sosta o senza guidatore.

GLOSSARIO

(ai sensi del Regolamento IVASS n° 35 del 26 maggio 2010)

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE DI RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO E DEI RAMI DANNI

Assicurato: Nella garanzia Responsabilità Civile Auto: la persona fisica o giuridica la cui responsabilità è coperta con il contratto; nelle garanzie diverse dalla Responsabilità Civile: il soggetto il cui interesse è protetto dall’assicurazione.

Avente diritto: La persona fisica o giuridica che ha diritto all’attestato di rischio (il Contraente, oppure, se persona diversa da quest’ultimo, il proprietario del veicolo, l’usufruttuario, l’acquirente con patto di riservato dominio, il locatario nel caso di locazione finanziaria).

Autovettura: Autoveicoli uso promiscuo, autotassametri ed autovetture ad uso privato, scuola guida, noleggio con o senza conducente.

Codice (Codice delle Assicurazioni private): Il Codice delle Assicurazioni Private, Decreto Legislativo 7 Settembre 2005 n. 209, successive modifiche e relativi Regolamenti di attuazione.

CONSAP: Ente Gestore della Stanza di Compensazione – Via YSER 14 – 00198 Roma.

Contraente: La persona fisica o giuridica che stipula il contratto di assicurazione.

Degrado d’uso: La percentuale di svalutazione che deriva dal confronto tra il valore del veicolo nuovo e quello che il veicolo aveva al momento del sinistro.

Franchigia: Parte del danno indennizzabile che, preventivamente concordata in polizza o nelle Condizioni di Assicurazione, rimane a carico dell’Assicurato.

Furto: Reato previsto dall’art. 624 del Codice Penale, perpetrato da chiunque si impossessi della cosa altrui, sottraendola a chi la detiene, al fine di trarne profitto per sé o per altri.

Guasto: Il danno subito dal veicolo per usura, difetto, rottura, atto vandalico, mancato funzionamento di sue parti tale da rendere impossibile per l’Assicurato l’utilizzo dello stesso in condizioni normali.

Incendio: Combustione, con sviluppo di fiamma, del veicolo o di sue parti, che può autoestendersi e propagarsi.

Indennizzo: La somma dovuta dall’Impresa all’Assicurato in caso di sinistro coperto da garanzie diverse da Responsabilità Civile Auto.

Parti: Soggetti destinatari della disciplina contrattuale – Contraente e Impresa. Polizza Il documento contrattuale che prova l’assicurazione PRA Pubblico Registro Automobilistico. Premio La somma dovuta dal Contraente all’Impresa.

Rapina: Reato previsto dall’Art. 628 Codice Penale perpetrato da chiunque mediante violenza o minaccia si impossessi della cosa altrui sottraendola a colui che la detiene, per procurare a sé o ad altri un ingiusto profitto.

Responsabilità principale: La responsabilità prevalente, ovvero superiore, attribuita ad uno dei conducenti dei veicoli coinvolti.

Responsabilità paritaria: La responsabilità attribuita in pari misura a carico dei conducenti dei veicoli coinvolti.

Responsabilità minoritaria: La responsabilità attribuita in misura inferiore a carico dei conducenti dei veicoli coinvolti.

Risarcimento: La somma dovuta dall’Impresa al danneggiato in caso di sinistro coperto dalla garanzia Responsabilità Civile Auto.

Rischio: La probabilità che si verifichi il sinistro.

Rivalsa: Il diritto dell’Impresa di recuperare nei confronti dell’Assicurato, nei casi previsti dalla legge e dal contratto, le somme che abbia dovuto pagare a terzi.

Scadenza annuale: La scadenza della rata di premio che corrisponde, come giorno e mese (non necessariamente come anno), alla data di termine del contratto.

Scoperto: Percentuale dell’importo indennizzabile che, preventivamente concordato in polizza o nelle Condizioni di Assicurazione, rimane a carico dell’Assicurato.

Sinistro: Il verificarsi del fatto dannoso per il quale è prestata l’assicurazione. Per la garanzia Tutela Giudiziaria il fatto o la violazione di norme che dà origine alla vertenza.

SSN: Contributo al Servizio Sanitario Nazionale ai sensi della Legge.